bella dimostrazione di “pensiero laterale”, bravo Andrea!

per far comprendere quanto il nostro cervello integri le informazioni date e quanto questa integrazione sia soggettiva,

ho dato il seguente input

chiedendo, appunto, di integrare il segno  dandoli un senso

Uno dei partecipanti al Corso ha restituito il compito così:

Non c’é che dire: grandioso, Andrea, una bella dimostrazione di ciò che le “persone di marketing” chiamano

“pensiero laterale”! Merita davvero la pubblicazione nel blog.