Taddeo,Federico e Giovampietro ZUCCARI – una dinastia di artisti vadesi

by sabine | giugno 28th, 2010

Vorrei raccontare la storia di un quadro – scandalo di un tempo dove si dipingeva “alla maniera”

Vi presento la PORTA VIRTUTIS di Federico Zuccari.

La Porta Virtutis è da considerare un atto – vendetta, un intento satirico che deride un committente sleale. Si tratta di un grande cartone che nel 1581 fu applicato alla facciata della chiesa della corporazione dei pittori sull’Esquilino. La Porta Virtutis rappresentò uno scandalo e comportò la condanna all’esilio di chi la concepì. E’ un esempio eccezionale di cronaca di una vita di un artista.

La struttura della composizione è determinata da un arco trionfale. Nel fornice c’è Minerva armata in atto di schiacciare un mostro serpentino.Ella difende un giardino con Grazie e lo Spirito, con angioletti che portano in aria un dipinto, frutto del duro impegno artistico.

All’esterno della Porta Virtutis, ricacciata fuori, è una sordida Compagnia di Vizi. Guardate sulla sinistra il Falso Intendente d’Arte con le orecchie ad asino; la volpe e il cinghiale, simboli dell'”ignoranza crassa”. Notate i particolari caricati, i colorati demoni del “ministro” satiresco a destra con un incarnato cangiante dal rosa al grigio, al verdastro.

“Taddeo,Federico e Giovampietro ZUCCARI – una dinastia di artisti vadesi”

si intitola la mostra inaugurata sabato 26 giugno a Sant’Angelo in Vado (PU).

Una mostra interessante, da vedere sino al 7 novembre 2010, nel Polo museale di Santa Maria dei Servi a Sant’Angelo in Vado (PU).

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.