GradArt a Gradara : è vietato non toccare!

by sabine | marzo 11th, 2012

A Gradara dal 12 Marzo al 10 Giugno 2012
è in programma un ricco calendario di eventi culturali, un nuovo modo di intendere l’Arte come strumento di conoscenza e d’integrazione.
GradArt è un progetto – inserito nel circuito SPAC (Sistema Provinciale Arte Contemporanea) della Provincia di Pesaro Urbino – ideato e promosso da Gradara Innova in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Gradara e con la Cooperativa Labirinto di Pesaro.
Le iniziative proposte da GradArt intendono promuovere l’integrazione sociale tramite l’utilizzo dei linguaggi artistici contemporanei e favorire l’accessibiltà al patrimonio storico-artistico di Gradara.

12 – 17 Marzo “ la Residenza Creativa ”

“La Residenza Creativa ” si configura come una settimana di laboratori creativi coordinati da Christian Riminucci, artista affermato ed esperto educatore che opera da anni con bambini e ragazzi disabili. A questi laboratori parteciperanno i ragazzi provenienti da alcuni centri socio – educativi per disabili e gli studenti delle scuole del territorio. Insieme con l’artista realizzeranno un’opera collettiva ispirata ad una rilettura in chiave contemporanea della storia e delle tradizioni culturali di Gradara. L’opera entrerà a far parte della mostra multisensoriale “Vietato non toccare! “- allestita presso Palazzo Rubini Vesin – che verrà inaugurata il 17 marzo e sarà aperta al pubblico dal 18 Marzo al 10 Giugno 2012

18 Marzo – 10 Giugno 2012 ”Vietato non toccare!” – Mostra multisensoriale

A Palazzo Rubini Vesin – nel centro storico di Gradara – dal 18 Marzo al 10 Giugno 2012 verrà allestita “Vietato non toccare!”, la mostra multisensoriale e accessibile. In esposizione le opere dello scultore Giorgio Guidi e di Christian Riminucci, versatile artista che è anche curatore della residenza creativa.
Tratto comune alle creazioni dei due artisti è quello di essere state concepite per essere “vissute” più che ammirate: il visitatore non rimane in passiva contemplazione delle opere ma le tocca, le “sente”, si integra con le stesse facendosi partecipe della loro “realizzazione”. Il percorso di visita, unico e personale, si definisce utilizzando le percezioni sensoriali e le proprie abilità, qualunque esse siano. Per questa ragione la mostra è particolarmente adatta a bambini e ragazzi e fruibile anche da persone con disabilità.

Domenica 18 Marzo “Gradara a porte aperte”

In concomitanza con l’apertura al pubblico della mostra multisensoriale “Vietato non toccare!” a Gradara si celebra la Prima Edizione GradArt: “Gradara a porte aperte”. Per l’occasione le vie del borgo e gli ambienti della Rocca demaniale diverranno scenari per spettacoli itineranti, percorsi tematici, letture multisensoriali, fiabe animate, laboratori creativi e molte altre attività ancora, tutte gratuite (ingressi alla Rocca e ai Camminamenti di Ronda esclusi ) e pensate per coinvolgere un ampio pubblico composto da adulti, famiglie con bambini e naturalmente persone disabili. Un invito a conoscere o a riscoprire il ricco patrimonio storico-artistico del castello di Gradara in modo divertente, dimenticando – almeno per un giorno – tutte le barriere fisiche e mentali.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.